paure di chi cambia lavoro e come affrontarle

Vuoi cambiare lavoro? le 3 paure più comuni e come affrontarle

 

Cambiare lavoro..i motivi sono tanti 
Vuoi cambiare lavoro magari perché on ne puoi più del capo borderline o di fare un lavoro che è diventato pesante oppure vuoi qualcosa all’altezza delle tue competenze e vuoi lanciarti
Ci pensi ma poi c’è sempre qualcosa che ti blocca ..
che cosa ti impedisce di passare all’azione?

Capire il cosa è il primo passo e il viaggio inizia sempre facendo il primo passo.
Il primo piccolo passo è importante per mettere in moto il processo necessario ad arrivare al traguardo.

le 3 paure di chi cambia lavoro

1 paura di scoprire che sei uno dei tanti
se ti sembra di vivere l’effetto’ruota del criceto’ mentre continui ogni giorno la tua routine

primo passo: stop e rifletti
per tre giorni o un weekend prenditi un paio d’ore per te e rifletti
in cos’altro sono bravo veramente?
che faccio nel tempo libero che mi dà soddisfazione?
per cosa mi apprezzano gli altri?
prova a fare un elenco di 10 cose che sai fare /hai fatto oppure quando hai aiutato qualcuno Per quale motivo ti hanno fatto i complimenti?

2 paura di rimanere senza soldi
è una paura che terrorizza e so l’ho sentita fiatarmi sul collo
più di una volta.Non è da sottovalutare né cacciare sotto il tappeto ma da guardare in faccia per valutare i rischi
L’altra faccia della medaglia è che mettendo in campo le tue capacità con gli strumenti giusti puoi trovare di meglio e guadagnare molto di più

primo passo: focus
che tipo di problemi ti piace risolvere ?
ti piace fare qualcosa di manuale? creare oggetti o servizi utili?
Prova a fare un po’ di auto brainstorming ogni giorno per svegliare il tuo genio della lampada

3 paura di fare fiasco
hai notato che quando vuoi fare qualcosa di nuovo ti passano per la mente solo
le difficoltà e le cose che potrebbero andare storte?
Sono scenari virtuali.
Sbagliare è umano,fare figuracce prima o poi tocca a tutti.

primo passo: chiarisciti le idee
Cosa significa per te fare fiasco?sbagliare? fallire?
Dai un voto ad alcuni errori/sbagli che hai fatto
da 1 mini-errore a 10 maxi- errore

Ora passa al reparto momenti ok ( ci sono riuscito) e successi
Riporta alla mente quei momenti.
Dai un voto ad alcuni successi che hai fatto
da 1 mini-successo a 10 maxi- successo.
Cosa noti?

Farson e Keyes nel loro splendido libro ‘Vince chi fa più errori’ affermano che la nostra cultura è orientata verso il successo e penalizza l’insuccesso che è invece un elemento prezioso per crescere, per migliorare e, magari, per avvicinarci più velocemente alle nostre mete.
Oggi il mondo cambia rapidamente sotto i nostri occhi ed è necessario, vitale per fare passi avanti confrontarci con le due facce della stessa medaglia il successo e l’insuccesso accettando la sfida e la
probabilità di sbagliare

I flop delle persone famose

Quante persone di successo hanno ricevuto ‘n’ porte in faccia prima di diventare quelle che sono?

•Walt Disney fu licenziato da un giornale quando era all’inizio per : “mancanza di immaginazione e dibuone idee”.
•Steven Spielberg fu rifiutato da 3 college quindi ha lasciato perdere la laurea e ha iniziato lo stesso la carriera di regista..
•Jan Koum co-fondatore di Whatsapp fu scartato dopo un colloquio di lavoro presso Facebook, Koum ha poi venduto Whatsapp a Facebook per 19 miliardi di dollari…

cambia capitoli alla tua storia

Se lasci il timone della tua vita in mano alla paura finirai rinchiuso nella stiva e la paura deciderà per te trovando sempre nuove scusanti per convincerti a rimanere fermo.
Le convinzioni diventano a poco a poco macigni che ti limiteranno sempre più a muoverti.
Se riempi la tua mente con pensieri negativi,paure,pensieri catastrofici non ci sarà certo posto per sognare qualcosa da mettere poi in pratica
Leggi le storie di chi è riuscito a superare ostacoli e non si è lasciato abbattere

biblio tip per riflettere
•Luigi Zoia “Cadere sette volte… rialzarsi otto”
•J. K. Rowling “Buona vita a tutti. I benefici del fallimento e l’importanza dell’immaginazione”

frasi per ispirarti

Mai avere rimpianti. Se è andata bene, è meraviglioso, se è andata male, è esperienza. Ogni volta che cadi, raccogli qualcosa.
(Oswald Avery)

Fai la cosa che pensi di non poter fare. Fallisci. Provaci ancora. Fai meglio la volta successiva. La sola gente che non cade mai sono quelli che non salgono mai sulla corda tesa. Questo è il tuo momento. Possiedilo.
(Oprah Winfrey)

Siate come una gomma per cancellare: riconoscete i vostri errori, fatene tesoro e poi cancellateli dalla memoria. Zig Zaglar

può interessarti

4 punti da ricordare per cambiare

Condividi questo articolo sui tuoi canali social! Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.